Giovedì , 14 Dicembre 2017

Securety

SECURETY

Il principale punto di forza dei Lloyd's di Londra è rappresentato dalle garanzie di solvibilità che soggiacciono a qualunque polizza sottoscritta .

Un primo intervento viene effettuato attraverso il Premium Trust Fund nel quale vengono inizialmente convogliati tutti i premi incassati e che distribuisce i profitti ai sindacati solo dopo un accurato controllo a compensazione.

Qualora si registrassero delle perdite, è previsto l'intervento delle risorse depositate dai soci a titolo di garanzia presso il funds at Lloyd's.

Come è già stato evidenziato il principio della responsabilità illimitata dei names significa che le loro responsabilità non si limitano a quanto depositato presso i Lloyd's quindi, se queste risorse dovessero esaurirsi, sarà loro richiesto un contributo addizionale a copertura secondo la clausola "pay now sue later" che non permette ricorsi giudiziali prima di aver versato quanto richiesto.

Il quarto ed ultimo intervento, a garanzia che ogni valida richiesta di risarcimento troverà le risorse per essere soddisfatta, è delegato alle risorse proprie della Società principalmente rappresentate dalle somme versate dai soci al Central Fund, amministrato dal Consiglio dei Lloyd's .

I contributi al fondo sono normalmente direttamente trattenuti dal Premium Trust Fund nella percentuale stabilita annualmente dal Consiglio che ha il potere di richiedere anche versamenti straordinari o di negare la prosecuzione dell'attività al sindacato che non ottemperasse ai versamenti richiesti.

Con la creazione della più grande compagnia di riassicurazione "run-off" mai costituita: l'Equitas nel 1996 ed al fine di ottenere una cesura totale alle responsabilità derivanti da polizze sottoscritte premia del 1993 si è anche proceduto alla costituzione di un nuovo Fondo Centrale con la capitalizzazione minima iniziale di 300 milioni di sterline. Il vecchio Fondo Centrale rimarrà garante dell'operazione di ristrutturazione ed, in ultima analisi, dell'operazione Equitas.

L'Insurance Companies Act stabilisce il margine minimo di solvibilità richiesto per le compagnie di assicurazione stabilite in Gran Bretagna ed investe il Department of Trade and Industry dei più ampi poteri di controllo ed intervento in caso di inadeguatezza delle risorse a garanzia degli assicurati.

In considerazione dell'unicità della struttura dei Lloyd's sono concesse alcune deroghe rispetto ai canoni di calcolo delle compagnie di assicurazione.

Il Consiglio deve redigere entro l'agosto di ogni anno una relazione che indica la situazione di solvibilità dei Lloyd's nel loro complesso per soddisfare i canoni di solvibilità richiesti dal DTI.

Tra le risorse ammesse sono compresi: i fondi dei names presso i Lloyd's, quelli presso il premium trust fund, il valore delle disponibilità finanziarie provate dai soci individuali e le risorse proprie del central fund e della Società in generale.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter della nostra associazione